Rimosso il Bancomat del Prosecco

di Redazione

Il Consorzio del Prosecco vince la sua battaglia contro il distributore che somministrava Prosecco alla spina.

A seguito delle rimostranze del Consorzio di tutela i titolari della Vagabond Wines di Londra hanno deciso di rimuovere l’Automatic Prosecco Machine, passato alla cronaca con il nome di ‘Bancomat del Prosecco’.

Stefano Zanette, presidente dell’ente posto a tutela della denominazione, esprime così la sua soddisfazione “La decisione assunta dai gestori di Vagabond Wine è un atto dovuto che apprezziamo nella misura in cui ristabilisce una corretta informazione nei confronti del consumatore. L’auspicio è che anche questo episodio si ponga in un percorso di presa di consapevolezza di come soltanto il rispetto delle regole rappresenti, all’estero come in Italia, la vera garanzia della qualità del prodotto e, perciò, di un rapporto leale verso i consumatori“.

Sulla questione è intervenuta anche la ministra Teresa BellanovaBene il prezioso e centrale ruolo di vigilanza del Consorzio del Prosecco che ha immediatamente denunciato l’accaduto e messo fine a questa frode ai danni dei consumatori inglesi. La lotta alla contraffazione a difesa dei nostri prodotti e l’usurpazione di nomi protetti italiani è tra le nostre priorità”.

Consigliati