Cresce la domanda di vino a domicilio

di Redazione

Aumentano le consegne effettuate da Winelivery, che segna un +50% al nord.

Gli italiani non rinunciano al rito dell’aperitivo, anche se costretti a casa. Sembrano suggerire questa lettura i dati rilasciati da Winelivery, piattaforma dedicata alla consegna di bevande a domicilio che in poche settimane ha visto aumentare del 25% le richieste, con punte del 50% a Milano, Torino e Bologna.

Le abitudini di consumo dei clienti – si legge in una nota dell’azienda – sono repentinamente cambiate. Da un lato, essendo sempre più le persone costrette a casa, è aumentata la frequenza degli ordini, dall’altro anche il carrello medio ha avuto un rialzo, visto che i clienti ci scelgono non solo per i consumi dell’ultimo minuto ma anche per fare delle piccole scorte o la spesa settimanale di bevande approfittando del servizio di consegna a domicilio al piano

Consigliati