Le Donne del Vino contro il Covid-19

di Redazione

Con la sua adesione al Project Gambei l’associazione guidata da Donatella Cinelli Colombini si schiera a fianco dei medici italiani.

Nel tentativo di contribuire alla lotta contro la pandemia mondiale, le Donne del Vino hanno deciso di sostenere il Project Gambei. Promosso dalla comunità enoica asiatica il progetto vuole raccogliere fondi da destinare all’acquisto di materiale sanitario da destinare alla Protezione Civile, alla Croce Rossa e alle istituzioni sanitarie italiane.

Nato per volere di Erika Ribaldi, export manager sui paesi asiatici, il progetto prende il nome dall’espressione cinese, Ganbei appunto, usata per brindare. In una nota la promotrice spiega così il suo intento “Ci rendiamo conto che il miglior modo per creare terreno fertile a una cooperazione produttiva, duratura tra due realtà lontane geograficamente eppur così vicine nel recente passato, possa partire dall’aspetto umanitario”.

Un appello questo raccolto dall’associazione presieduta dalla produttrice toscana, che commenta così la decisione “Il network internazionale delle Donne del Vino, di cui abbiamo messo le basi a novembre scorso a Simei, inizia a funzionare e lo si vede in un momento di difficoltà estremo come quello che sta attraversando l’Italia ora”.