Marilisa Allegrini nominata Cavaliere del Lavoro

di Redazione

Il simbolo di una delle più importanti griffe di Amarone dedica il prestigioso riconoscimento a tutte le donne e al suo amato Veneto.

Tra i venticinque Cavalieri del Lavoro nominati dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella c’è anche la veronese Marilisa Allegrini, socio amministratore della celebre azienda di famiglia.

Entrata in organico nel 1983 alla scomparsa del padre, Marilisa Allegrini ha avviato assieme ai fratelli una politica di espansione della produzione, che ha portato l’azienda a firmare oggi oltre 4 milioni di bottiglie, tra le quali figurano Amarone, Bolgheri e Brunello di Montalcino.

La nomina del Presidente della Repubblica a Cavaliere del Lavoro – ha commentato Marilisa Allegrini – mi rende orgogliosa in quanto donna, imprenditrice del settore vitivinicolo, che ho cercato di valorizzare nei miei viaggi di lavoro nel mondo, ed infine come veronese e veneta, terra di grande laboriosità. L’attestazione di cui sono onorata capita in un momento molto difficile per l’economia e la vita del nostro paese e spero che rappresenti un segnale di speranza e riscatto di cui tutti sentiamo il bisogno”.