Frescobaldi presenta l’ottava annata del ‘Gorgona’

di Redazione

Si rinnova l’appuntamento con il cru firmato dalla Marchesi Frescobaldi e prodotto sull’isola carcere toscana con l’aiuto dei detenuti.

Qui a Gorgona nei profumi e nei sapori c’è tutto: l’amore per l’isola, la cura e la passione dell’uomo, l’influenza del mare e l’ambiente straordinario che danno vita a un vino inimitabile ed esclusivo simbolo di speranza e libertà. In una parola, c’è ‘l’Essenza’ di questa terra e di un progetto che non finisce mai di regalare emozioni”. Così Lamberto Frescobaldi racconta l’ottava vendemmia del ‘Gorgona’, il cru a base vermentino e ansonica prodotto in sole 9.000 bottiglie, tutte certificate bio.

Il presidente della Marchesi Frescobaldi si è rivolto poi ai detenuti dell’ultima isola carcere italiana, che, con il loro lavoro, contribuiscono alla produzione delle uveSiate orgogliosi, dentro ogni bottiglia c’è la vostra fatica e la vostra voglia di riscatto”.