I siti Unesco della Toscana a portata di click

di Redazione

“I Patrimoni Mondiali non sono stati costruiti in un giorno. Non avere fretta, dedica loro il tempo che meritano! Goditi la bellezza unica di questi territori”.

L’immenso patrimonio culturale dell’Italia è ben sintetizzato dai 55 siti Unesco presenti sul nostro territorio, di cui sette dislocati in Toscana. Per sviluppare una promozione unitaria degli stessi, l’assessorato alla cultura della Regione, in collaborazione con Sistema Toscana e i referenti dei siti Unesco, ha deciso di realizzare una piattaforma online rivolta ai tanti turisti che ogni anno la scelgono come metà delle proprie vacanze.

È così che il centro storico di Firenze con tesori come gli Uffizi e Ponte Vecchio, il centro storico di Siena, dove si trovano Palazzo Pubblico e lo splendido Duomo. la Piazza dei Miracoli a Pisa, su cui svetta la celebre Torre Pendente, la Val d’Orcia, con le sue dolci colline, i campi coltivati e i filari di cipressi, Pienza, costruita secondo i principi rinascimentali, San Gimignano, la città delle torri, e le 12 ville e 2 giardini medicei, saranno raccolti in un portale che ne descrive le peculiarità, grazie a schede di approfondimento, gallery fotografiche e proposte di itinerari.

Il sito offre anche indicazioni su dove mangiare o dove dormire, un calendario degli eventi e un blog con curiosità e suggerimenti di visita. Non ultima, la sezione con il decalogo del viaggiatore consapevole, con dieci consigli che suggeriscono come predisporsi al meglio per godere appieno della bellezza di luoghi che hanno ispirato l’Umanesimo e il Rinascimento. Parte integrante dell’operazione è rappresentata da “Dante’s Journey”, app-game dedicata ai più giovani e basata su una strategia di gaming integrata tra ambiente virtuale e spazi reali da visitare, anche con il supporto di appositi contenuti in realtà virtuale e aumentata. Nella app, Dante Alighieri accompagna i ragazzi, divisi per fasce d’età, in un viaggio all’interno dei sette siti Unesco della Toscana.

Tutto questo lavoro – ha dichiarato Monica Barni, vicepresidente e assessore alla cultura della Regione Toscana – nasce da una stretta collaborazione tra i sette siti Unesco della Toscana e l’assessorato alla cultura proprio per progettare una comunicazione coordinata e condivisa. Si tratta di un’operazione molto importante nata a dicembre 2015 e supportata nel 2016 da un finanziamento a valere sulla legge 77 del 2006 dedicata alla valorizzazione e promozione dei siti Unesco. Abbiamo realizzato questo bellissimo sito web – continua Barni – con l’obiettivo di far conoscere e far comprendere l’unicità di questi luoghi, di fornire informazioni pratiche ai visitatori e un ambiente di supporto a tutti gli operatori. A ciò si aggiunge una app su Dante che anticipa le celebrazioni dei 2021 in particolare per i più giovani, per invogliare alla visita soprattutto dopo questi mesi di chiusura”.