A Greve in Chianti si aspetta l’Expo del Chianti Classico

di Redazione

Iniziati i preparativi per l’appuntamento di lancio della storica vetrina dedicata alla sua Docg, che a settembre porterà tra le colline chiantigiane migliaia di enoappassionati.

Costretti a rimandare la 50° edizione dell’Expo del Chianti Classico al prossimo anno, gli organizzatori, in accordo con il Consorzio di tutela, hanno lanciato un’iniziativa che consentirà agli appassionati di non perdersi l’ormai consueto appuntamento con il vino toscano: ‘Aspettando l’Expo del Chianti Classico 2021’, in programma dall’11 al 13 settembre a Greve in Chianti.

Nonostante le difficoltà e le restrizioni legate all’emergenza sanitaria internazionale alle quali ci atterremo rigorosamente – dichiara il comune in una nota – abbiamo deciso di organizzare un momento di festa per il nostro territorio che rende omaggio alla sapienza agricola e alla forza collettiva e comunitaria di una cultura storica che affonda radici antiche e autentiche nel Chianti. Considerate le limitazioni legate alla crisi epidemiologica, abbiamo deciso di rimandare i festeggiamenti del cinquantesimo anniversario al prossimo anno. Per il momento, in una fase di necessaria transizione, vivacizzerà la tradizionale rassegna una tre giorni di iniziative che si alterneranno tra la piazza di Greve e varie sedi del territorio”.

Proprio nel piccolo borgo toscano i visitatori troveranno ad attenderli un padiglione, dove saranno proposte centinaia di etichette di Chianti Classico rappresentative di tutto il territorio. A raccontarle Valentino Tesi, miglior sommelier d’Italia, nel corso delle tante degustazioni in programma. Chi invece volesse visitare una delle cantine aderenti all’iniziativa lo potrà fare dall’11 al 20 settembre godendosi lo spettacolo delle colline toscane a settembre.

Consigliati