Il Conegliano Valdobbiadene punta sull’economia circolare

di Redazione

Passo avanti nel percorso di sostenibilità della Denominazione veneta, che spinge per un approccio sostenibile del suo distretto vitivinicolo.

Si è tenuto mercoledì 2 dicembre il webinar “Circular Economy Thinking: L’economia circolare per creare nuovo valore all’impresa” organizzato dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco in collaborazione con Fondazione Symbola. Con questa iniziativa il Consorzio continua nel suo progetto di sostenibilità economica, sociale e ambientale, invitando le realtà presenti nella Denominazione a adottare un’organizzazione sempre più attenta e virtuosa. Nel corso dell’appuntamento si è dibattuto dei temi della sostenibilità e dell’economia circolare, sempre più al centro del dibattito nazionale grazie al new green deal e agli incentivi a favore di un’economia più rispettosa dell’ambiente.

Questo momento di approfondimento vuole essere sia uno stimolo per le aziende del Consorzio sia un nuovo passo nella direzione della sostenibilità che il Consorzio ha intrapreso da anni – afferma il presidente del Consorzio di Tutela, Innocente Nardi – È arrivato il momento di coinvolgere ogni fase della produzione enologica in un processo di sostenibilità. Siamo partiti dal vigneto, ormai 11 anni fa, con il primo Protocollo Viticolo e siamo arrivati al no al glifosato, adesso siamo maturi per un ulteriore progresso ed entriamo nel merito dell’organizzazione aziendale nel suo complesso. Il distretto del Conegliano Valdobbiadene si sta affermando sempre di più come laboratorio della sostenibilità ambientale anche grazie alla collaborazione con partner all’avanguardia”.

L’incontro è stato inoltre arricchito dall’intervento di Domenico Sturabotti, direttore Fondazione Symbola e coordinatore delle attività di ricerca, che ha sottolineato il recente studio realizzato dalla Fondazione con il Consorzio del Conegliano Valdobbiadene finalizzato a mappare le principali soluzioni tecnologiche disponibili per migliorare prodotti e processi produttivi della filiera vitivinicola italiana nel segno della sostenibilità e della qualità. Un percorso volto a rafforzare le diverse azioni a protezione dell’ambiente già messe in campo dal Consorzio in questi anni.

Consigliati