Il vino toscano raccontato a fumetti

di Redazione

Un progetto nato dal MTV Toscana e dalla Scuola Comics di Firenze per descrivere dieci vini toscani attraverso una diversa forma e un linguaggio nuovo.

Dopo mesi di lavoro è finalmente disponibile “Cantine a fumetti” il volume antologico realizzato dalla Scuola Internazionale di Comics di Firenze in collaborazione con alcune cantina socie del Movimento Turismo del Vino Toscana. Un libro che racconta il vino toscano con una forma nuova: il fumetto, realizzato dai giovani artisti internazionali della scuola fiorentina che ormai da anni collabora con MTV Toscana. “Raccontare le storie dei nostri vini attraverso uno strumento tanto gradito dai millennials quale il fumetto era il senso di questo progetto fin dal suo inizio – spiega Emanuela Tamburini, presidente di MTV Toscana – per farlo abbiamo cercato di trasmettere ai comics le storie di alcuni vini perché li potessero raccontare con il loro linguaggio attraverso aneddoti, poesie illustrate, viaggi onirici, tecniche particolari di vendemmia, storie dell’origine del nomi dei vini. Il risultato è quello che si può sfogliare di seguito”.

Nato da un’idea di Violante Gardini Cinelli Colombini e Alessio D’Uva, direttore della Scuola Comics, il volume racconta le storie, tra miti e leggende, di dieci cantine socie di MTV Toscana. Ogni storia è tradotta in fumetto con tecniche diverse di disegno. La copertina è stata realizzata da Frank Espinosa, animatore, fumettista e illustratore che ha lavorato per Walt Disney Animation e come Art Director presso la Warner Bros. Una collaborazione nata già qualche anno fa in occasione di Cantine Aperte in Toscana e proseguita con diversi eventi in cui i vini toscani sono stati abbinati a fumettisti che in certi casi hanno addirittura utilizzato il vino come inchiostro per disegnare. “Sono anni che abbiamo il piacere di collaborare con MTV. Abbiamo iniziato con la presenza di nostri studenti nelle cantine, a disegnare durante Cantine Aperte, poi sono seguite alcune iniziative benefiche a favore di ‘Vorrei prendere il treno Onlus’ e ‘”Milan 25 Onlus’. Realizzare questo volume è stato dunque il gradevole frutto di una collaborazione che ci siamo certi possa continuare ancora a lungo“. Il volume, edito dalla casa editrice Kleiner Flug, è disponibile presso le cantine che hanno aderito al progetto.

Consigliati