Valpolicella Superiore, focus sulla Doc di territorio

di redazione

Nuovo progetto di sviluppo per la Denominazione che porta il nome del territorio. Marchesini: il Valpolicella può intercettare nuovi trend di consumo.

Il prossimo 24 giugno (dalle 14.00 alle 16.00) andrà in onda la prima edizione di ‘Valpolicella Superiore – A Territory Opportunity’, il format digitale che mette in connessione produttori, operatori e stampa di tutto il mondo per un focus dedicato al Valpolicella Doc Superiore .

Il progetto si inserisce in un nuovo programma di promozione intrapreso con convinzione dall’attuale governance della compagine rappresentativa – spiega Christian Marchesini, presidente del Consorzio Valpolicella – che intende potenziare le Denominazioni. Tra gli obiettivi di questo inedito percorso c’è quello di riportare l’attenzione del mercato a tutta la piramide qualitativa, che prende forma nei vini di metodo, come Amarone, Valpolicella Ripasso e Recioto, e in quelli di territorio, rappresentati dal Valpolicella e dal Valpolicella Superiore. Riteniamo sia arrivato il momento – prosegue Marchesini – di chiarire ai buyer e ai consumatori l’ampia gamma dei nostri vini. Dopo il successo della Valpolicella annual conference di febbraio, ora proseguiamo il cartellone digitale con il Valpolicella Superiore, un vino fresco e nello stesso tempo complesso anche al netto della tecnica dell’appassimento, che può intercettare nuovi trend di consumo”.

Sono due le sessioni del ‘Valpolicella Superiore – A Territory Opportunity’ che saranno trasmesse in diretta streaming su Zoom e sui canali Instagram e Facebook del Consorzio. Nella prima, il Consorzio presenterà il primo Valpolicella Annual Report, il dossier completo sui trend climatici, produttivi e di vendita degli ultimi 50 anni. Tra i contenuti anche i risultati dell’indagine sul Valpolicella doc Superiore, utile a tracciarne profilo e prospettive future. In programma anche uno special tasting di 8 Valpolicella doc Superiore (selezionati alla cieca da una commissione tecnica) guidato da Gabriele Gorelli, Filippo Bartolotta e JC Viens.