Ad Alessandro Campatelli il Premio Gambelli 2021

di redazione

Il giovane enologo di Riecine si aggiudica il premio dedicato a uno dei maestri del sangiovese toscano.

L’enologo toscano Alessandro Campatelli si è aggiudicato l’edizione 2021 del premio “Giulio Gambelli” dedicato al maestro del Sangiovese scomparso nel 2012. “Sono orgoglioso – spiega il vincitore – perché per me Giulio Gambelli è sempre stato una figura di riferimento, costantemente presente lungo la mia formazione e negli aneddoti che hanno accompagnato il mio cammino professionale”.

Il premio Gambelli, promosso da ASET – Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana e dal network IGP – I Giovani Promettenti torna così nel territorio del Chianti Classico, più precisamente a Gaiole in Chianti, dove si trova la cantina Riecine per la quale Campatelli lavora.

Il premio, organizzato in collaborazione con i consorzi di tutela del Chianti Classico, Brunello di Montalcino, Vernaccia di San Gimignano e Nobile di Montepulciano, nonché con il contributo delle aziende vinicole che hanno avuto Gambelli come amico e maestro, è conferito all’enologo under 40 il cui vino ha saputo meglio interpretare lo spirito e la visione di Giulio Gambelli. Secondo la giuria Alessandro è colui che più si è avvicinato al modo di “fare vino” dell’inimitabile maestro del Sangiovese: massimo rispetto della materia prima, esaltazione della varietà, dell’annata, delle caratteristiche del territorio.