Sette italiani tra i migliori cinquanta giovani vignerons al mondo

di redazione

L’annuale classifica stilata da Food Drink Magazine ha premiato chi è stato capace di contribuire allo sviluppo della società enoica.

La rivista americana Food Drink Magazine ha svelato la sua classifica dei ‘50 migliori giovani vignaioli al mondo’, dove compaiono ben sette italiani, in rappresentanza di sei regioni del Belpaese. Si tratta di Cristian Specogna (Vignaioli Specogna, Udine), Giulia Negri (Azienda Giulia Negri, Cuneo), Maximilian Girardi (Tenuta Diavoletto, Forlì-Cesena), Tommaso Squarcia (Azienda Castello Tricerchi, Siena), Vito D’Onghia (Vini Petracavallo, Taranto) Alessandro Fedrizzi (Fedrizzi Vini, Bologna) e Gian Marco Viano (Monte Maletto, Torino).

Nella presentazione della classifica la rivista precisa come “Nelle ultime settimane, i giudici hanno discusso su chi inserire nella lista dei migliori 50 giovani produttori di vino al mondo. […] I giudici erano alla ricerca di persone che, oltre ad offrire il proprio contributo dialettico, fossero capaci di innovare, favorendo così la crescita della comunità enoica e del rispetto verso il paesaggio e l’ambiente”.