Ad OggiRosa il vino rosato italiano si racconta ai wine lover

di redazione

Bardolino si (ri)veste di rosa per uno dei primi eventi pubblici dedicati al vino nel post pandemia.

Dal 18 al 21 giugno Villa Carrara Bottagisio a Bardolino ospiterà OggiRosa, una kermesse rivolta agli appassionati dove farà mostra di sé la produzione di vini rosati prodotti in Italia. L’evento è organizzato da Rosautoctono, l’Istituto per il vino rosa italiano che raggruppa i Consorzi del Chiaretto di Bardolino, del Valtènesi, del Cerasuolo d’Abruzzo, del Castel del Monte Rosato e Bombino Nero, del Salice Salentino Rosato e del Cirò Rosato.

Nel corso della manifestazione sarà presente un banco d’assaggio (aperto il venerdì e il lunedì dalle 17 alle 23 e il sabato e la domenica dalle 11 alle 23) sarà strutturato in due distinte sezioni, una delle quali dedicata al mondo bio. Previste anche masterclass gratuite dedicate alle denominazioni di Rosautoctono e al Prosecco Rosé, la nuova tipologia nata dall’unione tra glera e pinot nero ospite d’onore della manifestazione. Presente anche un’area food, dove si potranno assaggiare alcune classiche ricette veronesi, nonché un intrattenimento musicale garantito da alcuni dei musicisti protagonisti di 100 Note in Rosa, la rassegna degli aperitivi musicali con il Chiaretto di Bardolino.

OggiRosa – dichiara Franco Cristoforetti, presidente di Rosautoctono – è la maniera con cui vogliamo celebrare la Giornata del Vino Rosa Italiano, indetta due anni fa da Rosautoctono per il 21 giugno. Invitiamo tutti gli appassionati di vino rosa a condividere in quei giorni le proprie degustazioni, a Bardolino come ovunque in Italia, utilizzando l’hashtag #oggirosa”.

Consigliati