Bolgheri e Sassicaia i vini dal più alto valore medio a bottiglia

di redazione

Uno studio rivela il grande appeal delle Denominazioni prodotte nello storico borgo toscano, capaci di conquistare le più importanti carte dei vini mondiali.

Un’analisi condotta da LT Wine&Food Advisory nell’ambito dell’accordo sul pegno rotativo firmato tra Crédit Agricole e Consorzio Bolgheri ha rivelato che i vini delle Denominazioni tutelate da quest’ultimo sono quelli con il prezzo medio più alto a bottiglia. Dato questo che rivela il grande valore aggiunto dell’area, peraltro rafforzatosi nel periodo oggetto di osservazione, durante il quale si è verificata una crescita percentuale a doppia cifra dei valori.

Lo studio si è reso necessario in ragione del fatto che, diversamente rispetto agli altri accordi sul pegno rotativo, Consorzio e istituto bancario hanno individuato nel prodotto imbottigliato e non in quello sfuso l’oggetto del finanziamento. Da qui l’opportunità di un’analisi volta a inquadrare il valore e il posizionamento di Bolgheri in Italia e nel mondo. In particolare, per il Bolgheri Rosso, il Bolgheri Superiore e il Sassicaia la società di consulenza ha valutato: il prezzo medio all’origine, il prezzo a scaffale presso le principali catene di GDO in Italia, il prezzo di vendita sui principali portali di vendita online sia in Italia che all’estero e, infine, il prezzo medio nelle carte dei vini di selezionati ristoranti di otto città mondiali. Il periodo di riferimento dell’analisi è stato tra gennaio 2020 e aprile 2021, proprio per capire bene come sia stato l’impatto durante questi mesi di difficoltà globali.

È emerso così che se già Bolgheri era la denominazione con il valore medio a bottiglia più alto d’Italia, questo è aumentato in maniera stabile per tutto quest’ultimo periodo; in particolare in valore si è attestata una crescita dell’11% per il Bolgheri Rosso e del 15% per il Bolgheri Superiore. Buona anche la sua presenza sui principali e-commerce specializzati, sia nazionali che internazionali, con 29 diverse etichette proposte in media per quanto riguarda l’Italia e 12 per l’estero. In tutti i principali canali Horeca di fascia alta di Londra, New York, Zurigo, Toronto, San Francisco, Mosca, Hong Kong, Dubai, la denominazione è presente nelle carte dei vini con 3 referenze (valore medio), principalmente di Bolgheri Superiore e Bolgheri Sassicaia.

Consigliati