Green Pass: dal 1° luglio si torna a viaggiare

di redazione

Al via il certificato che consentirà ai cittadini europei di spostarsi liberamente entro i confini dell’Unione.

L’Unione Europea ha approvato il regolamento che istituisce il certificato Covid digitale Ue, anche noto come Green Pass, che permetterà ai cittadini europei che risultano vaccinati, guariti o sottopostisi con esito negativo a un test, di spostarsi liberamente entro i confini dell’Unione a partire dal prossimo primo luglio. Il suo rilascio, gratuito, sarà a cura delle autorità nazionali e tanto nella versione digitale quanto in quella cartacea riporterà un QR Code che consentirà di verificarne l’autenticità in tutta Europa.

Il Green Pass avrà validità di dodici mesi, a partire da quattordici giorni dopo l’ultima dose del vaccino. Il certificato di avvenuta guarigione dal Covid rilasciato dalle autorità sanitarie nazionali avrà invece validità di sei mesi, mentre il tampone molecolare a cui ci si può sottoporre prima della partenza vale per 48 ore. Il possesso del Green Pass consentirà, inoltre, di spostarsi liberamente all’interno di uno Stato laddove fossero introdotte ulteriori restrizioni, oltre che di partecipare a eventi pubblici, quali fiere e congressi, che presuppongano la vicinanza ad altre persone. Ogni Paese potrà decidere se rilasciarlo già dopo la prima dose di vaccino, ma i Paesi in cui ci si recherà potranno non ritenere valida la certificazione. Nel caso in cui uno Stato membro dovesse decidere di rilasciare la certificazione dopo il primo vaccino, dovrà accettare i cittadini che provengono da altri Paesi alle stesse condizioni.

Consigliati