Made in Italy Fund entra nel capitale di Xtrawine

di redazione

La digital company è il primo investimento nell’e-commerce enoico per il fondo di Quadrivio & Pambianco.

Made in Italy Fund, il fondo di Quadrivio e Pambianco dedicato alle eccellenze tricolori ha acquisito la maggioranza di Xtrawine, digital company specializzata nella vendita di vini italiani sui mercati di tutto il mondo. Obiettivo dell’accordo è rafforzare il posizionamento della società sui mercati internazionali, che oggi generano oltre la metà del suo fatturato.

Si tratta di una felice e inaspettata unione – commenta Alessandro Pazienza, ceo Extrawine – Sin da subito abbiamo percepito con Made in Italy Fund una comunione di intenti e di strategie che ha reso fluido tutto il processo di partecipazione societaria. In questi ultimi undici anni abbiamo lavorato tanto, abbiamo affrontato tante difficoltà e vinto sfide che sembravano insuperabili. Abbiamo grandi ambizioni e necessitiamo di un partner forte. Siamo convinti di averlo trovato in Quadrivio & Pambianco. Entrambi abbiamo una visione globale del business e metteremo a fattor comune, sin da subito, tutto il reciproco Know How per avviare un piano di internazionalizzazione che vedrà il Brand Xtrawine sempre più forte in Europa e in Asia. Non da ultimo, confidiamo di aver trovato il partner giusto per realizzare il nostro più grande sogno, aprire una sede in USA”.

In un’ottica di espansione dei suoi mercati esteri, tra cui oggi spiccano Hong Kong, Regno Unito, Germania e Francia, sono previste le aperture di filiali commerciali in Svizzera e nel Regno Unito. Tra le leve per lo sviluppo vi è inoltre la volontà di continuare a investire in tecnologia, rafforzando la piattaforma web già altamente performante e flessibile, in grado di offrire un sistema di rating per i prodotti e di comparazione prezzi, oltre a una serie di servizi al cliente e contenuti on topic.

Fondata nel 2009, Xtrawine è guidata da Alessandro Pazienza, Stefano Pezzi, Francesco Rattin e Massimo Pompinetti, e annovera tra la sua offerta oltre 8000 etichette. Ha chiuso il bilancio 2020 con un fatturato di 10,8 milioni di euro e un EBITDA di 0,5 milioni di euro, registrando una crescita del 100% rispetto all’anno precedente.

Consigliati