Morellino Gravel porta i cicloenoturisti tra i vigneti e i borghi della Maremma

di Federica Borasio

L’offerta enoturistica del Consorzio Morellino di Scansano si arricchisce con un nuovo progetto di mobilità lenta tra le colline del suo territorio di produzione.

Si chiama Morellino Gravel il progetto ideato dal Consorzio Morellino di Scansano e da Saturnia Bike con lo scopo di promuovere lo sviluppo dell’enocicloturismo nel territorio della denominazione, partendo dall’appuntamento fissato per il prossimo autunno, quando gli appassionati potranno percorrere la regione del rosso toscano in sella a una gravel bike.

Il territorio del Morellino di Scansano rappresenta il luogo ideale per gli amanti delle due ruote, con i suoi percorsi storici che risalgono all’epoca etrusca e romana, ma anche naturalistici ed enogastronomici, perfetti per essere esplorati in bici” racconta Bernardo Guicciardini Calamai, presidente del Consorzio.

Secondo Andrea Gurayev, responsabile dei brands di Saturnia.bike, si tratta di “un’iniziativa che conferma la volontà di collaborazione tra strutture ricettive e brands territoriali per avvicinare tutti gli utenti a vivere un’esperienza outdoor. Il nostro territorio è perfetto per tutti i livelli, dalla persona più allenata a chi si è appena avvicinata al mondo delle due ruote”.

Consigliati