Buone prospettive per la vendemmia bergamasca 2021

di redazione

I 300 operatori di zona si preparano ad un raccolto positivo grazie al corretto andamento climatico del mese di agosto.

Anche in provincia di Bergamo è partita ufficialmente la vendemmia 2021, che coinvolge circa 300 aziende per un risultato atteso di circa 2,5 milioni di bottiglie di Doc Valcalepio e Terre del Colleoni, 3 milioni di bottiglie a Indicazione Geografica, 300 mila di Spumante Metodo classico e 60 mila di Moscato di Scanzo Docg. Avviate con la raccolta dello Chardonnay e del Pinot necessario per le basi spumanti, le operazioni di raccolta continueranno con i vitigni bianchi e rossi, per concludersi a metà ottobre con le uve di Cabernet e Moscato di Scanzo.

Secondo il presidente del Consorzio Valcalepio, Emanuele Medolago Albani, l’annata si preannuncia di alta qualità, grazie soprattutto all’andamento meteorologico dell’ultimo scorcio d’estate, che ha favorito la corretta maturazione di tutte le uve.

Consigliati