Al tavolo della gastronomia italiana si è parlato del futuro della ristorazione nazionale

di redazione

Formazione dei giovani e riduzione del cuneo fiscale al centro del dibattito tra il ministro Patuanelli e le associazioni di categoria.

Si è svolto nei giorni scorsi, al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il primo “Tavolo della gastronomia italiana”, convocato dal Ministro Stefano Patuanelli e dalla viceministra allo Sviluppo Economico Alessandra Todde, per confrontarsi con le associazioni di categoria sul futuro rilancio del settore ristorativo. Revisione del codice Ateco, la creazione di un registro delle imprese, la formazione dei giovani, la reintroduzione dei voucher e la riduzione del cuneo fiscale i temi al centro della riunione.

È iniziato un percorso insieme alla ristorazione – ha detto Patuanelli – e ringrazio le associazioni intervenute perché portano le nostre eccellenze sulle tavole italiane ed estere. È necessario assicurare il dialogo continuativo tra mondo istituzionale e soggetti della filiera”. Quanto alla riduzione del cuneo fiscale, chiesta dalle associazioni di ristorazione, il ministro ha spiegato che “alcuni passi concreti ci saranno già nella prossima legge di bilancio“. La prossima riunione del Tavolo della Gastronomia sarà convocata prima della presentazione della Legge di Bilancio e vedrà il coinvolgimento anche del Ministero del Lavoro.