Brunello di Montalcino 2015 è sold out

di Federica Borasio

Crescono del 44% gli imbottigliati della prestigiosa denominazione toscana, che vede volare le vendite delle due super annate.

Nuovo primato per le vendite di Brunello di Montalcino nei primi nove mesi di quest’anno, testimoniato da una crescita delle fascette ministeriali consegnate pari al 44% rispetto allo scorso anno. A rilevarlo è il Consorzio del Brunello di Montalcino, secondo il quale il dato è frutto delle due ‘super annate’ in attualmente in commercio: la 2015 e la 2016. Mentre di quest’ultima sono già otto milioni le bottiglie assorbite dal mercato, della prima si registra il sostanziale tutto esaurito, con 10 milioni di fascette consegnate negli ultimi 20 mesi.

Il Brunello vive una delle sue stagioni migliori – ha detto il presidente del Consorzio, Fabrizio Bindocci – ma si può fare ancora molto sul fronte del posizionamento e del valore. Il nostro vino icona è pronto non solo a consolidare il primato nei mercati storici, a partire dagli Stati Uniti, ma anche ad accelerare su quelli emergenti a partire dall’Asia, dove stiamo riscontrando un fortissimo interesse commerciale”.

Consigliati