Tazio Nuvolari ci guida alla scoperta di Mantova

di redazione

Settantasei città italiane aderiscono alla diciottesima edizione della giornata dedicata al trekking urbano nel segno dei personaggi che le hanno rese celebri.

Con lo scopo di valorizzare i centri urbani, il prossimo 31 ottobre è in programma la diciottesima Giornata Nazionale del Trekking Urbano, iniziativa voluta da Comune di Siena e associazione nazionale guide turistiche che quest’anno si svolgerà in 76 città italiane all’insegna del tema “Una sana follia. Alla scoperta del territorio attraverso i suoi bizzarri personaggi”.

Adriano Olivetti (Ivrea), Cecco Angiolieri (Siena), Tazio Nuvolari (Mantova), sono solo alcuni dei personaggi la cui storia sarà raccontata in un viaggio che coinvolgerà grandi città e piccoli borghi, per un appuntamento che Alberto Tirelli, assessore al turismo del Comune di Siena, ricorda essere costruito “sul solco di quella che è la tradizione del trekking urbano, una modalità di vivere il turismo e il territorio in maniera libera e ricca di sorprese. Un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi: quest’anno, in particolare, sarà un viaggio che si dipanerà attraverso il racconto dei personaggi bizzarri, eclettici e geniali delle città. Un elogio della follia che coniugherà come sempre, cultura, benessere ed enogastronomia”.

Quest’anno la Giornata nazionale del Trekking urbano ospiterà una delegazione delle città partner di URBiNAT, il progetto finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020 dell’Unione Europea che promuove la rigenerazione di spazi verdi attraverso un percorso condiviso tra pubblica amministrazione, associazioni e comitati e cittadini comuni, e di cui fanno parte Siena, Porto, Nantes, Sofia, Nova Gorica, Bruxelles e Høje-Taastrup. Si tratta di una study visit europea per conoscere questo nuovo modo di fare turismo all’interno delle città, privilegiando gli angoli meno noti e nascosti, e mutuarla come buona pratica anche all’estero.

Consigliati