UniCredit affianca Banfi a sostegno della filiera

di Giambattista Marchetto

Firmato con FinDynamic il primo accordo che introduce il dynamic discounting nel settore vitivinicolo, grazie alla partnership con UniCredit Factoring.

Una partnership tra Banfi e FinDynamic, fintech partecipata da UniCredit, dà il via al primo esempio di applicazione del dynamic discounting nel settore vitivinicolo. Il programma di “sconto dinamico” mira a favorire la ripresa economica dei fornitori della grande azienda vinicola dislocati nei territori toscani di Montalcino, Bolgheri, Chianti e di quelli piemontesi, ricompresi tra i comuni di Novi Ligure e Acqui Terme.

L’utilizzo del dynamic discounting è adottato da operatori che hanno spesso numerosi fornitori di piccole e medie dimensioni, per i quali lo strumento copre alcune esigenze immediate di liquidità. La soluzione di FinDynamic consente sia a Banfi che ai propri fornitori di visualizzare automaticamente le fatture all’interno di una piattaforma web o mobile e di selezionare in modo semplice le fatture per il pagamento anticipato. I fornitori potranno finanziare il proprio capitale circolante ottenendo il pagamento anticipato delle fatture in cambio di uno sconto, che varia dinamicamente in relazione al numero di giorni di anticipo rispetto alla data di pagamento concordata in fattura.

Abbracciare la soluzione di FinDynamic – rimarca l’ad di Banfi Enrico Viglierchiosignifica essere ancora più vicini alle esigenze specifiche di ogni nostro singolo fornitore, con un sostegno concreto e dinamico, riconoscendone in questo modo l’alto valore“.

L’accordo, firmato grazie al contributo di UniCredit Factoring, si aggiunge a quello di Confirming sottoscritto nel 2020 e permette a Banfi di completare il percorso di sostegno alla propria filiera, concedendo ai fornitori diverse opzioni di flessibilità nell’incasso dei crediti.

Consigliati