Vinifera 2022, spazio ai vini Piwi

di Federica Borasio

Presentata la quarta edizione della rassegna dedicata alle produzioni dell’arco alpino che punta ad allargare la sua attenzione a nuove realtà artigianali.

Sabato 26 e domenica 27 marzo 2022, alla Fiera di Trento, si svolgerà la quarta edizione di Vinifera. Un ritorno alle origini per il salone dedicato ai vini e ai cibi dei territori dell’arco alpino, dopo che, causa pandemia, la scorsa edizione si era tenuta alla fine di maggio “Nel 2021 – sottolinea Luisa Tomasini, portavoce dell’associazione Centrifuga che organizza l’evento – nonostante uscissimo da un inverno di chiusura praticamente totale, siamo riusciti a realizzare una grande edizione di Vinifera, en plein air. Per noi è stata una scommessa che possiamo decisamente dire vinta perché da molti Vinifera è stata vissuta come l’evento della ripartenza. L’obiettivo per la prossima edizione è quello di mantenere lo standard qualitativo delle realtà presenti, offrendo allo stesso tempo uno sguardo al futuro dell’offerta enologica e gastronomica di tutto l’arco alpino”.

Per il 2022 l’obiettivo è coinvolgere nuovi produttori transalpini, mantenendo il focus su piccole e medie realtà artigianali biologiche e biodinamiche da affiancare ai produttori di vini da vitigni PIWI. Un ampliamento naturale della manifestazione, utile a comunicare in modo ancor più completo cosa significhi coltivare la vite nei territori montani italiani ed esteri. Nel mese che precederà la manifestazione, ritorneranno anche gli eventi del Forum, con un ricco programma di degustazioni, conferenze e visite guidate alle aziende con focus sul territorio alpino e su chi se ne prende cura.