Il ricordo di Domenico Clerico in dieci etichette artistiche

di Federica Borasio

Sulle trecento bottiglie di Arte Langhe Rosso Doc le opere d’arte delle vincitrici della prima edizione del premio dedicato al compianto produttore langarolo.

Etichette artistiche e personalizzazione estrema della bottiglia: è questo il fine del progetto Arte Edizione Limitata promosso dalla cantina Domenico Clerico, che consentirà agli acquirenti di uno dei trecento esemplari di Arte Langhe Rosso Doc di scegliere quale tra le dieci opere d’arte disponibili far comparire sulla bottiglia acquistata. A firmare queste opere d’arte saranno Eleonora Ballario e Francisca Jitaru, vincitrici della prima edizione del Premio Domenico Clerico, istituito dall’azienda in collaborazione con l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino per promuovere e sostenere i giovani talenti.

Domenico Clerico era un visionario – dice la moglie Giuliana Viberti Clericouno spirito libero che amava cimentarsi in avventure sempre nuove. A modo suo era un artista del vino. Ed è proprio per ricordare questo tratto della sua personalità che è nato il Premio, il cui obiettivo è stimolare la creatività dei giovani e sostenerli concretamente, grazie alla borsa di studio che abbiamo assegnato, nel loro percorso professionale”.

L’Accademia Albertina è lieta di aver partecipato a questo premio che rappresenta per i nostri studenti un’occasione di formazione e crescita al di fuori dalle aule della scuola. La creatività delle nuove generazioni – che in Accademia non studiano solo pittura, scultura o incisione, ma anche fotografia, digital art, progettazione artistica per l’impresa, design e decorazione, nuove tecnologie – può portare una nuova visione a un prodotto di grande qualità come il vino della cantina Domenico Clerico”, dichiara Paola Gribaudo, presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.

Consigliati