Federdoc: al via un corso per futuri direttori di Consorzio

di redazione

10 borse di studio ad altrettanti giovani selezionati, che potranno usufruire di una formazione mirata e specifica sulla vita degli enti preposti alla tutela delle Denominazioni.

La qualificazione professionale degli enti preposti alla tutela delle denominazioni italiane è una partita attorno alla quale ruota la crescita di questi soggetti, che l’attuale normativa comunitaria pone al centro della filiera, affidando loro considerevoli poteri in fatto di difesa e promozione dei vini Dop e Igp italiani. Per tale ragione Federdoc ha deciso di lanciare un corso che consentirà a dieci borsisti di approfondire i principali temi consortili, al termine del quale è previsto uno stage formativo presso le medesime strutture

Alla consapevolezza dei propri desideri e obiettivi di realizzazione professionale – dichiara Riccardo Ricci Curbastro, presidente Federdoc – deve sempre corrispondere preparazione e studio. Per operare nella gestione sempre più complessa dei Consorzi di tutela di vini a DO, occorre una approfondita conoscenza della realtà vitivinicola italiana, della normativa e degli ambiti operativi in cui gli stessi si muovono. Ci siamo rivolti ai giovani con l’obiettivo di incentivare un ricambio generazionale – prosegue – ci auguriamo che da questi corsi escano nuove figure professionali esperte, che possano agire con questa consapevolezza e fornire un contributo di idee nuove, entusiasmo e metodiche innovative, con competenza e responsabilità, in particolare sulle sfide del futuro legate ai grandi temi dell’ambiente e della sostenibilità”.