500 etichette all’anteprima VitignoItalia

di redazione

A Napoli un’anticipazione dell’evento programmato per il 2022, con ottanta aziende e quindici regioni sui tavoli d’assaggio. Nomisma firma il convegno dedicato a vino e turismo.

Martedì 30 novembre i saloni dell’Hotel Excelsior di Napoli ospiteranno un’anteprima di VitignoItalia che vedrà protagoniste circa 80 aziende provenienti da 15 regioni italiane, per un totale di oltre 500 etichette in degustazione. “È emozionante poter tornare a incontrare i produttori, gli operatori e il nostro pubblico – racconta Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia – Abbiamo preferito rinunciare alla possibilità di organizzare qualcosa nei mesi passati e lo scorso anno, privilegiando sempre la sicurezza dei nostri espositori e degli appassionati. Non abbiamo mai, nemmeno per un momento, pensato di venire meno ai principi che da sempre caratterizzano VitignoItalia e che ritroveremo in questa Anteprima per la quale avvertiamo una grande attesa da parte di tutti. Un’attesa che verrà soddisfatta dal numero e dalla qualità dei vini e delle cantine presenti”.

Confermata la partnership con UniCredit, che, in questa edizione 2021, darà vita a un incontro dal titolo “Vino e Turismo: trasformare le potenzialità in opportunità per la valorizzazione del territorio”, in programma martedì 30, ore 11.30, alla Sala Scarlatti dell’Hotel Vesuvio. A essere discussi i risultati della ricerca “Competitività e scenari di mercato per la filiera vitivinicola secondo L’Agri4index Nomisma-UniCredit”, illustrata da Denis Pantini, responsabile agroalimentare di Wine Monitor Nomisma.

E’ un’edizione, quella di VitignoItalia di quest’ anno, che è particolarmente importante perché è dedicata alla ripartenza – afferma Annalisa Areni di Unicredit -. Le aziende dovranno adattarsi velocemente ai cambiamenti e attrezzarsi ad affrontare un mondo diverso, in cui i mercati esteri e la diversificazione delle fonti di finanziamento rappresentano una grande opportunità”.