Horeca, Bellavita Expo acquisisce European Pizza & Pasta Show

di Giambattista Marchetto

Con questa operazione prende forma uno dei più grandi eventi globali nel foodservice, con sviluppi anche nel comparto wine. Mazzocco: “stiamo finalizzando partnership con un grande player americano”.

Movimenti importanti nello scenario dell’eventistica horeca internazionale. Con l’acquisizione di European Pizza & Pasta Show da parte di Bellavita Expo Ltd prende forma uno dei più grandi eventi globali rivolti al settore horeca.

Bellavita Expo è il principale trade show dedicato alla promozione del Food & Beverage italiano nel mondo e opera in collaborazione con partner del calibro di Veronafiere – Vinitaly e Fiere di Parma – Cibus. Bellavita Expo presenta i migliori prodotti F&B in occasione di dieci eventi annuali organizzati a Londra, Amburgo, Varsavia, Parma, Toronto, Chicago, Città del Messico, Bangkok, Riga e Amsterdam.

Grazie all’operazione appena perfezionata, l’8. edizione di Bellavita Expo London – il più grande trade show dedicato al food & beverage mediterraneo nel Regno Unito – si unisce al principale evento europeo dedicato a pizza, pasta e bakery, condividendo i prossimi 22 e 23 giugno 2022 il prestigioso centro fieristico londinese Olympia National Hall nel quartiere West Kensington.

SPINTA SUL MADE IN ITALY

Organizzati con il supporto dei partner Vinitaly e Cibus e in associazione con PAPA (The Pizza, Pasta & Italian Food Association), i due eventi si completeranno a vicenda per creare il più grande trade show dedicato a cibo, bevande e attrezzature specializzate, andando a creare un’opportunità unica per i settori della ristorazione e della vendita al dettaglio del Regno Unito e in Europa. Sarà dunque una galleria per i produttori di pasta, pizza, farina, forni, attrezzature per pizza, vino, condimenti, salumi, formaggi e tecnologie alimentari, ma anche alimenti e bevande a base vegetale. I palchi delle Academy saranno inoltre animati da cooking show, wine tasting e dibattiti con chef, sommelier e professionisti del settore.

OPERAZIONE STRATEGICA ANCHE SUL VINO
L’operazione porta a un set di novità con impatto anche nel segmento vino. “Crescerà senza dubbio l’interesse di espositori e operatori internazionali, con la presenza di padiglioni vino da Spagna, Francia, UK e dal nuovo mondo”. Nel comparto vino il nuovo piano industriale prevede investimenti mirati. “Lavoreremo nel mondo del publishing e della formazione – anticipa il ceo di Bellavita Expo Aldo MazzoccoBisogna informare ed educare i consumatori internazionali alla biodiversità del mondo vitivinicolo italiano”. E qui entra in gioco il ponte con Vinitaly, con cui c’è uno scambio quotidiano di idee e progettualità “al fine di offrire sempre più un prodotto migliore ai nostri clienti”.

PARTNERSHIP OLTREOCEANO

Questa è un’acquisizione strategica – commenta il ceo – che consolida la nostra leadership nel mercato del fuori casa. In accordo con i vertici societari di Fiere di Parma e Veronafiere, e dopo esserci confrontati a lungo con gli stakeholder del settore foodservice in Europa, abbiamo finalizzato un piano industriale per il rilancio di questo importante segmento”. Non finisce qui. “Stiamo finalizzando una partnership con un grande player americano di eventi sullo stesso segmento anticipa Mazzocco a VinoNews24 – e faremo uno scambio di know how per il nostro evento in UK e il loro in US. Questo a vantaggio degli espositori e dei visitatori, che saranno sempre più internazionali”.