Asolo Prosecco sopra quota 21 milioni di bottiglie

di Carlo Spagnolo

Cresce l’interesse dei mercati per la più piccola delle denominazioni a base glera, che candida Asolo a capitale della cultura 2024.

Dopo essersi affermato l’anno scorso come quarta denominazione per volumi prodotti, l’Asolo Prosecco si prepara a chiudere il 2021 superando i 21 milioni di bottiglie prodotte. “Il successo dell’Asolo Prosecco è intimamente legato alla sua origine. Ci troviamo in un territorio davvero straordinario, dove la vegetazione, con i vigneti al limitare del bosco, è ancora vivida ed è in perfetto equilibrio con l’uomo e la sua storia”, commenta il presidente del Consorzio, Ugo Zamperoni nell’annunciare la candidatura di Asolo a Capitale Italiana della Cultura 2024 “per sottolineare ancora una volta quanto sia importante la terra dove nasce il nostro vino”.

Nell’imminente futuro la denominazione ha in programma un tour negli Stati Uniti, che rappresentano il primo mercato assoluto della denominazione. Sarà un viaggio in cinque tappe, che tra gennaio e febbraio 2022 porterà le bollicine asolane a toccare le città di San Francisco, Seattle, Austin, Miami e New York.

Consigliati