Enoturismo, patto tra Ais e Mtv Toscana

di redazione

Cantine del Movimento e sommelier insieme per la valorizzazione del vino e l’accoglienza in cantina.

È stato siglato nei giorni scorsi alla Stazione Leopolda di Firenze, in occasione di Eccellenza di Toscana, l’accordo di collaborazione tra AIS Toscana e MTV Toscana, che prevede numerose attività tutte volte alla promozione della cultura del vino. “Da sempre le due realtà collaborano, finalmente un documento che ufficializza il lavoro di intenti che in questi anni le due associazioni hanno portato avanti – spiega Emanuela Tamburini, presidente MTV Toscana – in particolare l’obiettivo è quello di rimarcare le attività di didattica e approfondimento su un tema caro a entrambi, la cultura del vino toscano”.

Gli fa eco Cristiano Cini, presidente di AIS Toscana, secondo cui “Il vino è cultura e i nostri sommelier raccontano il vino non soltanto attraverso i suoi aspetti organolettici, ma anche le storie dei produttori e dei territori di origine, contribuendo a creare talvolta occasioni di enoturismo. Il ruolo del sommelier acquista un’importanza strategica perché diventa l’anello di congiunzione tra produttore e consumatore affinché quest’ultimo possa scegliere consapevolmente, ma anche perché grazie al loro racconto possono contribuire allo sviluppo di economie territoriali. Pertanto, per noi diventa naturale lavorare insieme per perseguire obiettivi comuni con il Movimento Turismo del Vino”.

L’accordo prevede una collaborazione su vari progetti finalizzati alla diffusione della cultura dell’enoturismo, alle visite in cantina, in modo da poter contribuire alla conoscenza più approfondita del mondo vitivinicolo. L’accordo di collaborazione tra le due Associazioni si articolerà in attività di visibilità reciproca, trattamenti economici di favore per gli associati AIS nelle cantine MTV Toscana e la realizzazione di un progetto didattico per le delegazioni AIS con giornate di formazione con wine tour all’interno di una o più cantine la cui organizzazione sarà a cura di AIS Toscana.

Consigliati