Addio a Franco Ziliani, pioniere in Franciacorta

di Andrea Guolo

Nel 1961 inventò, con Guido Berlucchi, il Franciacorta metodo classico nella sala del camino di Palazzo Lana.

A novant’anni di età, è scomparso Franco Ziliani, fondatore della Guido Berlucchi. A lui si deve, nel 1961, la creazione della prima bottiglia di metodo classico Franciacorta, di cui quest’anno è stato celebrato il sessantesimo dalla realizzazione.
Nel 1955 Ziliani, giovane enologo, fu chiamato dal conte Guido Berlucchi a Palazzo Lana in Borgonato (BS) per risolvere problemi di stabilità dei vini allora prodotti nella tenuta. E propose a conte la rivoluzionaria idea di “spumantizzare” quei vini, che non mostravano sufficiente “personalita’”. Molti tentativi più tardi, finalmente nel 1961 nacquero le prime 3.300 bottiglie di “Pinot di Franciacorta”, il “germe” di quello che sarebbe diventato in seguito uno dei “nuovi” territori enologici di qualità italiana più importanti e del successo odierno del Franciacorta docg. Successivamente rilevò l’azienda, facendola diventare uno dei nomi di riferimento del metodo classico in Italia.

La continuità aziendale dell’azienda è assicurata dalla seconda generazione della famiglia Ziliani, rappresentata dai figli Arturo (amministratore delegato), Paolo (vice presidente e responsabile export) e Cristina (responsabile comunicazione).
Berlucchi è stata anche una delle prime aziende a lanciare l’esperienza enoturistica in Franciacorta, potendo contare non solo sulla maestosità delle sue cantine storiche, ma anche sulla possibilità di visitare la sede di Palazzo Lana, Palazzo dimora edificata nel Cinquecento dalla famiglia Lana de’ Terzi, da cui discendeva lo stesso Guido Berlucchi. Al suo interno, oltre a una serie di importante opere d’arte, è presente la sala del camino, il grande camino in marmo dove Guido Berlucchi e Franco Ziliani inventarono il Franciacorta come spumante alla “maniera dei francesi”.

Consigliati