L’imbottigliato di Chiaretto di Bardolino in crescita del 26,7%

di redazione

Tutto pronto per Corvina Manifesto, la manifestazione dedicata alle anteprime del rosa veronese che quest’anno ospiterà i produttori dell’associazione Rosés de Terroirs e il Consorzio dell’Aoc Tavel.

Forte di una crescita degli imbottigliamenti nel primo bimestre del 2022 pari al 26,7% il Consorzio del Chiaretto di Bardolino annuncia il programma definitivo di Corvina Manifesto – L’Anteprima del Chiaretto di Bardolino, evento di presentazione delle nuove annate del vino rosato veronese in programma domenica 1° maggio all’Istituto Tusini di Bardolino. Nel corso della sua tredicesima edizione l’evento vedrà tra i protagonisti anche i vini rosati francesi, grazie alla presenza dei produttori di Rosés de Terroirs, associazione recentemente nata in Francia cui sono state invitate a far parte, uniche realtà non transalpine, anche due aziende del Chiaretto di Bardolino. Oltre alle masterclass riservata alla stampa sui vini di Rosés de Terroir, in programma una degustazione dedicata alla AOC Tavel, denominazione della Valle del Rodano che nel 1936, prima al mondo, ha previsto esclusivamente vini rosé nel proprio disciplinare. Per il pubblico, saranno invece a disposizione i rosé della Côtes du Rhône del Domaine de l’Odylée, con la presenza della vignaiola indipendente Odile Couvert.

Dopo due anni di stop forzato – spiega Franco Cristoforetti, presidente del Consorzio – siamo davvero felici di poter presentare al pubblico la nostra nuova annata, nonché di ospitare il Consorzio del Tavel e i produttori di Rosés de Terroirs in una nuova sede, il centro di formazione professionale salesiano del Tusini, sulla Rocca di Bardolino, nel cuore dei nostri vigneti. Intanto, registriamo con grande soddisfazione la crescita a doppia cifra del Chiaretto di Bardolino: il nuovo nome, entrato ufficialmente in vigore dalla vendemmia 2021, sembra portare decisamente bene, visto che in due mesi abbiamo già collocato 1,4 milioni di bottiglie, con un incremento a doppia cifra”.

Oltre che occasione di approfondimento sui vini rosa, con più di trenta produttori in presenza e di cento vini in degustazione, Corvina Manifesto sarà anche un momento di svago per le famiglie, che avranno a disposizione un’area giochi per i più piccoli e un’area food, con proposte di cucina e la presenza del Consorzio di tutela del formaggio Monte Veronese Dop.

Consigliati