Vini in anfora alla Certosa di Firenze

di redazione

La quarta edizione de “La Terracotta e il Vino” propone un viaggio attraverso questa antica pratica di vinificazione.

Il prossimo 4 e 5 giugno i vini in anfora saranno protagonisti alla Certosa di Firenze, dove è prevista la quarta edizione de “La terracotta e il vino”, organizzata dall’omonima associazione culturale con sede a Impruneta. Tra le più affermate iniziative dedicate a questa antica tecnica di vinificazione, l’edizione 2022 vedrà la partecipazione di circa cinquanta aziende, alcune delle quali provenienti da fuori Italia, come la Zorah Wines (Armenia), Herdade de Rocim (Portogallo), Ghira Winery (Croazia) e Le Chateau De Piote (Francia).

Dopo l’apertura prevista per le ore 10 di sabato 4 giugno, il programma prevede (h 11.00) un convegno articolato in due parti, di cui la prima dedicata alla storia della vinificazione in anfora e segnato dagli interventi dello scrittore Ivano Asperti e del giornalista americano Paul White, e la seconda alla comparazione dei parametri analitici di un vino sangiovese vinificato per un anno rispettivamente in cemento, acciaio, legno e, ovviamente, terracotta, con particolare riferimento all’ossigenazione dei vari materiali.

La domenica (h 11.30) invece spazio alla degustazione guidata da Filippo Bartolotta e Adriano Zago dal titolo “I vini affinati in terracotta e il loro potenziale di invecchiamento”, mentre alle 14.30 doppio appuntamento con Tenuta Fontana e Azienda Arrighi, protagoniste rispettivamente de “Il vino del Re: la vigna della Reggia di Caserta e il Pallagrello” e “Nesos il vino Marino: viaggio alla scoperta di un vino mitologico”.

Contestualmente all’apertura della manifestazione sarà inaugurata la mostra di Arte Ceramica Contemporanea “Rosso Montelupo. All’origine, dalla terra” a cura di Associazione Strada della Ceramica, progetto di allestimento di Marco Ulivieri. Accompagnerà la due giorni della manifestazione la mostra multimediale “L’Enologia nell’Arte, fra storia e tradizione” a cura della storica dell’arte, Annamaria Bernacchioni.

Durante la manifestazione sarà possibile anche acquistare i vini dei produttori partecipanti grazie alla presenza di un’Enoteca all’interno degli spazi dedicati della Certosa.

“La Terracotta e il Vino” può essere seguita anche sui social network dell’evento, Facebook, Instagram, Twitter e YouTube grazie alle dirette live della due giorni che daranno a chiunque la possibilità, durante l’evento, di interagire, postando commenti e foto. Informazioni e preiscrizioni on line sul sito ufficiale della manifestazione terracottaevino.com.