Nobile di Montepulciano, Andrea Rossi confermato alla presidenza

di redazione

Dopo un primo triennio di progetti, in continuità confermati anche i vice Susanna Crociani e Luca Tiberini. Rossi: “obiettivo visione univoca della denominazione e coinvolgimento della base sociale”.

Confermato Andrea Rossi nel ruolo di presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. A nominarlo il CdA eletto dall’Assemblea in piena continuità con il triennio appena concluso, che ha voluto confermare anche i due vicepresidenti Susanna Crociani (Azienda Crociani) e Luca Tiberini (Azienda Tiberini).

Una conferma che è anche un rinnovamento della fiducia che i nostri produttori ci hanno dato tre anni fa quando siamo stati nominati per la prima volta – commenta il presidente Rossi (Vecchia Cantina) – per dare vita ad un percorso che ha visto fin da subito le aziende associate lavorare per un ricompattamento all’interno del Consorzio. L’obiettivo comune che era quello dello sviluppo della denominazione e una visione univoca dei progetti da mettere in campo. E in tre anni abbiamo visto nascere dei progetti di grande importanza condivisi da tutta la base sociale e non facili da portare a termine: Toscana in etichetta, il progetto Pieve per, la modifica del disciplinare circa i movimenti più controllati del vino sfuso e la certificazione di sostenibilità secondo lo standard Equalitas”.

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano è ora composto dal presidente Andrea Rossi (Vecchia Cantina), dai vicepresidenti Susanna Crociani e Luca Tiberini, dai consiglieri eletti Luca De Ferrari (Boscarelli), Pietro Riccobono (Tenuta Trerose – Bertani Domains), Francesco Carletti (Poliziano) Antonio Donato (Tenute del Cerro), Luigi Frangiosa (La Ciarliana), Ilaria Chiasserini, Andrea Ciolfi, Rino Fontana e Filippo Neri (Vecchia Cantina di Montepulciano).

 

Consigliati