Bari celebra il vino con Radici del Sud

di redazione

Dal 10 al 13 giugno 130 cantine al Castello Normanno Svevo di Sannicandro.

Appuntamento a Bari per la 17^ edizione di Radici del Sud, con 130 produttori e le loro etichette, per fare un giro del meridione attraverso i calici.
In programma, sia momenti riservati a stampa e operatori che al pubblico di appassionati, per conoscere e degustare i vini di vignaioli provenienti da Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Si parte il 10 giugno con una conferenza pre-apertura alle 11:00. Tra i temi, cambiamento climatico e sostenibilità, ma anche la premiazione dei migliori vini selezionati dalle quattro giurie del concorso, che da quest’anno accoglie anche le categorie dei vini dolci naturali, passiti e ossidativi.

Apertura dei banchi d’assaggio dalle 15:00 fino alle 21:00 (ingresso con ticket), con la possibilità di degustare anche prodotti gastronomici tipici.

IL 13 GIUGNO, UNA GIORNATA PER I WINELOVER
Lunedì 13 giugno, una programma interamente dedicato anche al pubblico di appassionati.
11.00 -12.30 conferenza e premiazioni dei vini selezionati dalle giurie dei giornalisti italiani ed internazionali
15.00 – 21.00 Apertura dei banchi d’assaggio col produttore e dell’area food (accesso con biglietto)
21.00 After Radici, una festa a numero chiuso per festeggiare la fine dell’edizione (info e iscrizioni su www.radicidelsud.it)

Radici del Sud è un evento organizzato da Nicola Campanile, esperto di promozione agroalimentare, con il patrocinio della Regione Puglia e in collaborazione con Assoenologi, Ais, Slow-Wine, AEPI e Vinarius.