‘Mediterraneo Vermentino’ racconta il vitigno del Mediterraneo

di redazione

Venerdì 15 luglio l’evento voluto dalla famiglia Pilloni (Su’entu) con la la partecipazione di produttori provenienti da Sardegna, Toscana, Liguria e Corsica.

Torna dopo due anni di pausa forzata l’appuntamento estivo con “Mediterraneo Vermentino”, la giornata dedicata al vitigno Vermentino e alle sue espressioni sulle sponde del Mediterraneo.

Nata per volontà della famiglia Pilloni, la manifestazione è accolta dalla cantina Su’entu e fin dalla nascita prevede la partecipazione di produttori provenienti da Sardegna, Toscana, Liguria e Corsica.

Il vitigno bianco, oggi più rappresentativo dell’Isola, ha una storia particolare che ha declinato espressioni territoriali molto eterogenee. “Il mondo del vino è ricchissimo di storie e di stili vitivinicoli – dicono Valeria e Roberta Pillonicon la voglia di approfondire questo patrimonio non perdiamo occasione per coinvolgere realtà per noi rappresentative, e in tal modo promuovere la cultura del vino e il turismo in Marmilla”.

Con la voglia di approfondire queste tipicità è nata una manifestazione quest’anno si colloca il 15 luglio con l’apertura alle 19 dei banchi di degustazione delle cantine La Contralta (Palau), Cantina Mesa (Sant’Anna Arresi), a far gli onori di casa Su’entu (Sanluri), la cantina toscana Tenuta Sassoregale (Civitella Marittima) e la ligure La Baia del Sole – Cantine Federici (Luni); inoltre, grazie alla collaborazione con il Concorso Enologico Internazionale “Vermentino”, sarà possibile degustare una selezione di vermentini provenienti dalla Corsica. Alle 19.30 si aprirà il dialogo tra i protagonisti sul tema “Il Vermentino e il mare. Dialogo tra i produttori del Mediterraneo” con gli interventi di Roberta Pilloni (Su’entu), Giuseppe Carrus (Guida Vini Gambero Rosso), Roberto Gariup (La Contralta), Stefano Cova (Cantina Mesa), Andrea Daldin (Tenuta Sassoregale), Giulio Federici (La Baia del Sole-Cantine Federici) e Gianluca Ventroni (Su’entu), coordina il direttore di VinoNews24 Giambattista Marchetto.

A seguire, spazio al cibo con lo street food itinerante e alle 20.30 la lezione “L’incredibile viaggio del cibo attraverso il bacino del Mediterraneo” con Giovanni Fancello, scrittore e giornalista, Valeria Pilloni di Su’entu e lo chef Davide Atzeni di Coxinendi. La serata si chiude tra musica e degustazioni.

 

Consigliati