Prosecco Cycling, sulle colline tra vino e sostenibilità

di redazione

Conto alla rovescia per l’evento che coinvolgerà appassionati provenienti da 23 nazioni e tre continenti. Affronteranno un percorso di 100 km con 1600 metri di dislivello nel cuore delle colline del Prosecco.

Le iscrizioni sono chiuse e il sold out è lì, a pochi colpi di pedale. L’edizione 2022 della Prosecco Cycling è a quota 1937 iscritti e sono 23 le nazionalità che domenica 2 ottobre saranno rappresentate al via dell’evento ciclistico delle colline del Prosecco.

Per pedalare alla Prosecco Cycling, oltre che da tutta Italia, arriveranno da Stati Uniti e Canada, da Argentina e Sudafrica. Tre i continenti rappresentati: Europa, America e Africa. E i numeri non sono ancora definitivi perché le iscrizioni – sino ad arrivare alla soglia dei duemila partecipanti – riapriranno alla vigilia dell’evento, venerdì 30 settembre (dalle 14 alle 19) e sabato 1 ottobre (dalle 9 alle 19), alla Tenuta Villa Sandi, in località Zecchei, a Valdobbiadene.

PERCORSO TRA LE COLLINE
Come da tradizione, anche quest’anno la Prosecco Cycling sarà caratterizzata da un unico percorso che si svilupperà per 100 km, toccando 13 dei 15 Comuni della Docg.

L’edizione 2022 della Prosecco Cycling sarà inoltre arricchita dal Gravel Contest, un percorso di 60 km con 1200 metri di dislivello destinata a cavalcare il nuovo, prepotente fenomeno “gravel”, che significa una sola bici per tutto, dalla strada allo sterrato, dai sentieri non estremi alla ghiaia. Uno spettacolo nello spettacolo.

Prosecco Cycling scatterà all’ombra del campanile di Valdobbiadene e qui ritornerà dopo un lungo giro tra le colline che alternerà suggestivi panorami e degustazioni da gran gourmet. Un evento all’insegna della sostenibilità ambientale e pensato per tutti gli appassionati, anche i meno allenati: è persino possibile la partecipazione con bici a pedalata assistita.

Leggi di più su ItalianWineTour.info

 

Consigliati