Vino, Albana, imbottigliato a +58% in 4 anni

di redazione

Trend in crescita per il “rosso travestito da bianco” dell’Emilia Romagna, che dal 30 settembre al 2 ottobre diventa protagonista di “Vino al vino” a Bertinoro (FC).

Continua la crescita per l’Albana, il vino bianco principe dei colli romagnoli, che passa in 4 anni dalle 578mila bottiglie prodotte nel 2017 alle 915mila del 2021 con un incremento del 58%. Il risultato è frutto del lavoro di oltre un centinaio di cantine, che hanno prodotto 6.867 ettolitri dai vigneti disposti su un’area di 818 ettari, tra le colline del Cesenate e quelle a sud di Bologna.

L’Albana – primo vino bianco in Italia ad aver ottenuto la Docg nel 1987 – sarà protagonista da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre della sesta edizione di “Vino al Vino”, la manifestazione organizzata dal Comune di Bertinoro (FC) assieme ad Ais Romagna e Consorzio Vini di Romagna. Una rassegna che per tre giorni trasforma il territorio comunale nella “capitale dell’Albana”, con degustazioni guidate, convegni e incontri, cene a tema e l’elezione dell’ambasciatore del vitigno a bacca bianca.

Due gli appuntamenti principali in cartellone: la sesta edizione del Master Romagna Albana Docg di Ais Romagna e l’evento itinerante Albana Dèi del Consorzio Vini di Romagna.

UNA TERRA VOCATA ALL’ALBANA
Bertinoro è il luogo d’elezione di questo vitigno a bacca bianca, conosciuto come “il rosso travestito da bianco”. È nella terra dello Spungone che l’Albana trova uno dei suoi terroir d’elezione, confermato dall’ultima edizione della guida Ais, “Emilia Romagna da Bere e da mangiare”. Tra i 16 vini di Bertinoro che hanno ottenuto il punteggio massimo, 6 sono Albana, dalle versioni secco e passito, fino a quella macerata, vinificata in anfora.

IL MASTER ROMAGNA ALBANA E ALBANA DÈI
Domenica 2 ottobre il Master Romagna Albana mette a confronto 10 sommelier degustatori da cinque territori (Campania, Toscana, Lombardia, Emilia e Romagna) con una sfida tutta dedicata all’Albana. A decretare il vincitore, una giuria di esperti che valuterà le capacità di degustazione, comunicazione e racconto, conoscenza dei vini, oltre alle capacità manageriali dei concorrenti.
Fra ottobre e novembre arriva invece la decima edizione della selezione enologica Albana Dèi, da un’idea di Carlo Catani e Andrea Spada, promossa e coordinata dal Consorzio Vini di Romagna. L’evento si svolge in forma itinerante nel corso dei fine settimana e tocca alcuni dei borghi più belli della Romagna, a partire da Bertinoro. Ad ogni tappa, un banco d’assaggio per proporre in degustazione al pubblico i sette vini finalisti dell’Albana Dèi, selezionati da una giuria tecnica.

Consigliati