Baghera Wines, asta online benefica in Francia

di redazione

Baghera/wines sbarca in Francia e organizza per il 27 settembre un’asta online benefica di vini pregiati con ricavato a favore della Fondazione Burgundy School of Business.

La casa d’aste svizzera Baghera/wines sbarca in Francia e organizza per il 27 settembre sul proprio portale l’asta online “I (Wine) a Dream”, iniziativa benefica il cui ricavato andrà alla Fondazione Burgundy School of Business.

Oltre 40 le tenute e le proprietà della Borgogna, dello Champagne, di Bordeaux e del Rodano che hanno accettato di partecipare alla vendita, offrendo le loro bottiglie a beneficio della Fondazione.

In tutto saranno messe all’asta 11 bottiglie, 39 magnum e 7 jeroboam, suddivise in 50 lotti che coprono denominazioni ricercate dagli intenditori dei terroir francesi.

Tra queste, una bottiglia di Champagne Selosse annata 2010, una magnum Petrus del 2011, una magnum Domaine Dujac, Clos de la Roche – Côte de Nuits (1999), una magnum Domaine de la Romanée-Conti, Richebourg del 2016.

L’iniziativa è partita dall’azienda della Borgogna Dr. Wine Selection, spinta dal desiderio di sostenere l’operato della Fondazione Bsb, la cui scuola forma in particolare i futuri manager del mondo del vino.

L’adesione immediata della rete di viticoltori e aziende ha fatto il resto, convincendo Baghera/wines a entrare nel progetto.

Questa raccolta fondi, che auspichiamo possa diventare un appuntamento ricorrenete, mira a finanziare borse di studio per studenti meritevoli della School of Wine & Spirits e borse di studio per studenti incubati al Bsb con progetti imprenditoriali legati ai vini e ai liquori” spiegano Antoine Prudent e Jérémy Seysses, amministratori della Fondazione Bsb.

La scuola della Fondazione fornisce da diversi anni anche competenze accademiche e scientifiche nel management del lusso.

Il suo posizionamento strategico in questi due settori, fiori all’occhiello dell’economia francese, la vede tra le realtà protagoniste dell’economia transalpina.

In tutto saranno messe all’asta 11 bottiglie, 39 magnum e 7 jeroboam, suddivise in 50 lotti che coprono denominazioni ricercate dagli intenditori dei terroir francesi

solo vini pregiati per l’asta benefica di Baghera/wines

Questo progetto è emblematico dell’ambizione che ci anima – sottolinea Laurent Vernerey, presidente della Fondazione Bsb -: valorizza la nostra identità, le nostre specialità, gli ambiti operativi e le comunità per dare vita ai nostri valori di apertura sociale, eccellenza e spirito imprenditoriale, raccogliendo fondi che potranno contribuire allo sviluppo di Bsb e all’accompagnamento e al sostegno dei suoi studenti. Puntiamo entro quest’anno a consegnare loro più di 180 borse di studio diverse: l’asta orchestrata da Baghera/wines e Dr. Wine è una grande opportunità per raggiungere questo obiettivo. Senza il contributo dei viticoltori e delle tenute di Borgogna, Champagne, Bordeaux e Rodano, che ringraziamo vivamente, questo progetto non sarebbe stato possibile”.

Michael Ganne e Julie Carpentier, fondatori di Baghera/wines aggiungono: “le iniziative locali in Borgogna hanno sempre suscitato il nostro interesse, non siamo solo vicini alle tenute e alle case ma anche a tutte le aziende che lavorano per preservare la conoscenza e la competenza legata alle produzioni enologiche in Borgogna. Ci hanno convinto l’energia e lo spirito di iniziativa di Dr. Wine Selection e l’entusiasmo dei viticoltori e delle aziende vinicole che hanno risposto all’appello”.