La notte degli alambicchi accesi celebra la grappa trentina

di redazione

Dal 7 al 10 dicembre, nel borgo di Santa Massenza di Vallelaghi, torna lo spettacolo della compagnia teatrale Koinè: cinque tappe in cinque distillerie alla scoperta della storia della grappa trentina.

Nei giorni dell’Immacolata, dal 7 al 10 dicembre, il borgo di Santa Massenza di Vallelaghi (Tn), capitale della grappa artigianale trentina, si illumina anche quest’anno con lo spettacolo della compagnia teatrale Koinè La notte degli alambicchi accesi: una kermesse in cinque tappe, tante quante sono le distillerie del paese, che porta con sé il clima e i sapori natalizi e che condurrà visitatori e appassionati provenienti da tutta Italia alla scoperta della storia e dei segreti del famoso distillato, con degustazioni accompagnate da assaggi di specialità locali.

In questo suggestivo borgo a pochi minuti di auto da Trento operano cinque distillerie di grappa a carattere artigianale e a conduzione familiare: Casimiro, Distilleria Francesco, Giovanni Poli, Giulio & Mauro e Maxentia.

È la più grande concentrazione di distillerie in tutta la provincia, ma soprattutto l’espressione di un patrimonio storico e tradizionale unico nel suo genere, da valorizzare con una festa ormai diventata un “must” anche oltre i confini regionali.

La notte degli alambicchi accesi, organizzata dall’Associazione culturale Santa Massenza piccola Nizza de Trent con il supporto dell‘Apt d‘ambito, di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest, porterà così nella Valle dei Laghi un’ampia schiera di intenditori, appassionati e turisti accomunati dalla passione per un distillato intramontabile e dal desiderio di imparare a conoscerlo meglio in un contesto di assoluta spensieratezza.

Nell’arco dei quattro giorni, la compagnia Koinè metterà in scena 7 spettacoli con spettatori che quest’anno saranno divisi in 5 gruppi di massimo 50 persone

una delle recite della compagnia Koinè

IL PROGRAMMA: SETTE SPETTACOLI IN QUATTRO GIORNI
Nell’arco dei quattro giorni, la compagnia Koinè metterà in scena 7 spettacoli – due per ogni giornata alle 17 e alle 21 (uno solo domenica 10 dicembre) – con spettatori che quest’anno saranno divisi in 5 gruppi di massimo 50 persone: ogni partecipante, dotato di radiocuffie, sarà guidato dalla voce narrante del conduttore Patrizio Roversi, all’interno delle cinque distillerie storiche che diventeranno così l’inedito palcoscenico dove mettere in scena i cinque episodi che compongono lo spettacolo.

Approfondisci il programma su SpiritoAutoctono.it

 

Consigliati