Cantina Vignaioli Morellino di Scansano, una limited edition Docg Roggiano per l’Orto Giusto

di Stefania Fava

La Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano crea una linea in limited edition del Morellino Docg Roggiano dedicata al progetto della Cooperativa Beata Veronica che prevede l’inserimento lavorativo in ambito agricolo di persone con disabilità.

La Cantina cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano presenta un vino che porta nel calice l’impegno sociale. Quest’anno è stata infatti creata una linea in limited edition del Morellino di Scansano Docg Roggiano dedicata al progetto l’Orto Giusto della Cooperativa Beata Veronica, che prevede l’inserimento lavorativo in ambito agricolo di persone con disabilità al fine di sviluppare ciascuno le proprie autonomie in questo settore lavorativo e il cui ricavato di vendita sarà in gran parte devoluto a questo progetto.

L’etichetta del Roggiano in limited edition è stata disegnata da uno dei ragazzi che lavorano in questo progetto solidale, nel quale la cooperativa crede fermamente e si adopera per aiutare chi si trova in difficoltà all’interno del tessuto sociale del territorio.

Edizione Limitata Roggiano Orto Giusto

Crediamo fortemente nei valori della solidarietà e dell’inclusione – spiega il presidente Benedetto GrechiLa nostra cooperativa è da sempre parte attiva del tessuto sociale del territorio: è nostro dovere quindi adoperarci per aiutare chi è in difficoltà”. L’esperienza dello scorso anno è stata infatti molto positiva, conferma il direttore Sergio Bucci.

QUARANT’ANNI DI IMPEGNO COOPERATIVO
La missione dichiarata della cantina cooperativa è quella di fare vini di qualità, partendo dalla cura religiosa del vigneto con regole precise che ogni produttore deve rispettare (sono 170 i soci ad oggi) a testimonianza tangibile di quelli delle qualità delle uve di questo territorio.

Tutto ha inizio nel 1972 quando grazie alla volontà di alcuni viticoltori coraggiosi nasce la Cantina Cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano. Lo scopo principe è, allora come oggi, quello di promuovere il vino di queste terre a vantaggio di tutta la comunità, comunicando insieme i valori e la bellezza di un luogo straordinario come la Maremma toscana.

maremma vignaioli morellino di scansano soci

i soci della Cantina cooperativa Vinaioli del Morellino di Scansano

Gli anni portano traguardi: nel 1978 nasce la DOC Morellino di Scansano anche grazie alla forte spinta della Cantina stessa, poi nel 1980 i soci operano una scelta decisa verso la qualità, azione che porta alla perdita di alcuni soci ma che nello stesso tempo riesce a mantenere i più lungimiranti.

La richiesta cresce negli anni. L’area di vinificazione viene ingrandita e vengono adottate tecniche innovative di coltivazione ed in cantina. Nel 2010 la produzione si impegna maggiormente verso la sostenibilità fino al 2018, anno in cui nasce la nuova sede che accoglie anche visitatori ed esperti.

LAVORO MIRATO SUL TERRITORIO E VITIGNI AUTOCTONI
La Maremma è un luogo particolare, diverso ma con delle caratteristiche specifiche che ne fanno anche un luogo magico, tra vigneti, ulivi, colline e mare.

Il panorama è delimitato dal Monte Amiata a levante e dall’Isola del Giglio e dal Mar Tirreno a ponente. Gode di un piacevole clima mediterraneo lungo la costa con estati calde e soleggiate e inverni temperati, mentre verso l’interno, con una altitudine maggiore, gli inverni diventano man mano più freddi.

La cantina cooperativa conta 700 ettari tra la provincia di Grosseto, i fiumi Ombrone e Albegna, l’intero territorio di Scansano e Campagnatico, Magliano in Toscana, Manciano, Roccalbenga e Semproniano. Il suolo è vario, in gran parte composto da rocce sedimentarie composte per lo più da argilla determinando un terreno ricco di pietrisco e di scheletro.

territorio Cantina cooperativa Vinaioli del Morellino di Scansano

il territorio in Maremma su cui insistono i vigneti della Cantina cooperativa Vinaioli del Morellino di Scansano

La Cantina cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano concentra grande attenzione sui vitigni autoctoni. Il sangiovese è sicuramente uno dei più importanti vitigni della Maremma, il cui clone qui è chiamato appunto Morellino. Il ciliegiolo potrebbe storicamente essere proprio il padre del Sangiovese, per anni utilizzato in un blend con quest’ultimo, anche se recentemente è sempre più spesso vinificato in purezza. Il vermentino, che qui è nello specifico quello della Maremma, è il vitigno un po’ del mare il quale riesce a regalargli le riconoscibili caratteristiche organolettiche come la sapidità e le eleganti note marine. L’alicante è un vitigno ricco di colore, vinificato o da solo o usato come blend per arricchire appunto in colore e armonia.

NOTE DI DEGUSTAZIONE
Tra le linee di vini imbottigliati dalla cantina, Le Vigne è la linea dedicata alla selezione e ai progetti speciali, tra cui il cru Vigna Benefizio, il Vermentino da vendemmia tardiva, il Vin del Fattore, vinificato con l’antica tecnica del governo alla toscana e lo spumante Brut da uve Vermentino.

Vigna Fiorini Vermentino Maremma Toscana Doc
Uvaggio: vermentino 85% viognier 15% da vendemmia tardiva
Degustate le annate dal 2022 al 2018, tutte piacevoli e di gradevole approccio nel rispetto del prodotto e del racconto territoriale.

In particolare la 2020 brilla nel calice con un manto giallo paglierino verso il dorato deciso, esprimendo al naso tanta mineralità, corredata da erbe aromatiche di macchia mediterranea e chiusura di frutta gialla matura. Sorso pieno, equilibrato e lungo.
La 2019 ci trasporta in una cromia decisamente dorata per accompagnarci verso note di susina gialla matura e finale burroso. Palato snelle e dritto per un finale equilibrato.
Stupisce infine la 2018 che risulta l’assaggio più emozionate: brillante dorato ammaliante nel calice, profumi intensi e complessi che si presentano con note di idrocarburo, speziatura dolce e frutta gialla decisamente evoluta. Sorprende la lunghezza al palato sostenuta da una mineralità accattivante. Bella testimonianza della capacità evolutiva di questo prodotto.

degustazione vermentino Vinaioli del Morellino di Scansano

il vermentino Vigna Fiorini della Cantina cooperativa Vinaioli del Morellino di Scansano

Vigna Benefizio Morellino di Scansano Doc
Uvaggio: sangiovese 100%
Degustate le annate dal 2022 al 2018 che hanno raccontato in modo soddisfacente le vendemmie e le peculiarità del vitigno.

La 2021, molto rappresentativa, mostra un bel colore rosso rubino luminoso e scarico e colpisce l’olfatto per la nettezza della frutta rossa matura e petali di rosa non più freschi, chiudendo con accenni di chiodi di garofano. Bocca succosa e piena incorniciata da un tannino ben fatto.
La 2019 dimostra l’equilibrio della vendemmia: rubino pieno e luminoso, ciliegia sotto spirito e pot-pourri di fiori rossi. Piacevole trama tannica per un risulta armonioso.
La 2018 dimostra anche per questo Morellino equilibrio e armonia: rosso scarico verso il granato che mantiene una luce incantevole, colpisce l’olfatto con sentori intensi di viola e prugna appassita, tostatura di caffè, cioccolato e liquirizia, chiudendo con richiami balsamici. Ancora fresco al sorso presenta un tannino integrato, chiude sapido e persistente.

 

Consigliati