Agenda del vino, eventi in Veneto e Trentino

di redazione

Dall’anteprima con protagonista l’Amarone al trinomio arte-vino-cibo a Venezia fino alle giornate dedicate alle grappe trentine: riflettori su alcuni dei prossimi eventi del vino (e non solo).

Presenta un bilancio tutto proiettato al futuro Amarone Opera Prima 2024, l’evento anteprima del Consorzio vini Valpolicella che sabato 3 febbraio prenderà il via alla Gran Guardia a Verona con il convegno Clima, produzione e mercati: la Valpolicella alla prova del cambiamento.

Pensato per riflettere sulle traiettorie e strategie di sviluppo alla luce di un’analisi congiunturale del settore, il talk vedrà confrontarsi il presidente del Consorzio vini Valpolicella Christian Marchesini, Andrea Lonardi, vicepresidente del Consorzio e Master of Wine, Carlo Flamini, responsabile Osservatorio del vino di UIV e Maurizio Ugliano, professore ordinario di Enologia dell’Università di Verona.

Sul fronte del programma, si prosegue poi con il talk Amarone Opera Prima: sipario con Vittorio Grigolo, un appuntamento con l’enfant prodige della lirica mondiale e protagonista dal 2013 del Festival lirico veronese.

A seguire, dalle ore 12.30, si apriranno i banchi di assaggio, che saranno i protagonisti anche della giornata di domenica 4 febbraio, che si concluderà con il party Winenot X Amarone Opera Prima.

Sul fil-rouge dell’attrattività e del futuro dei mercati anche le due masterclass riservate alla stampa di settore e estera in programma, come “anteprima dell’Anteprima” venerdì 2 febbraio, che vedono i wine expert JC Viens e Filippo Bartolotta affrontare rispettivamente i temi del collezionismo come asset di investimento e dell’evoluzione produttiva.

In tema di eventi originali e insoliti sul vino, a Venezia, vini naturali a tutto rock, l’universo del bicchiere e racconti di donne, vino e libertà sono i protagonisti di Enologismi ai _docks_ cantieri cucchini di San Pietro di Castello nei giorni 2, 4 e 23 febbraio.

Grazie all’evento creato dalla project manager, sommelier e wine and food stylist Laura Riolfatto, in questi spazi, lontano dalla frenesia del turismo di massa, arte, vino e cibo si fondono in un tris di interpretazioni culturali del food&wine.

Che suono hanno i vini naturali? Quello rivoluzionario del rock! A condurre questo concerto enologico sono Gianpaolo Giacobbo, dall’esperienza più che trentennale in campo enoico, e il sommelier e divulgatore Massimo Zardo.

Espongono l’originale correlazione tra vini naturali e musica rock attraverso momenti di ascolto di vinili, accompagnati dalla selezione di quattro vini di Arké distribuzione abbinati a finger food.

Acqua, vino rosso importante, vino bianco fresco e fruttato, spumante persistente, cocktail colorato: ogni situazione, si sa, richiede un bicchiere adatto.

Ma quale? L’appuntamento di domenica 4 febbraio guidato da Alessia Cipolla, architetto, food designer e storica della gastronomia, propone una conversazione attorno al mondo del design del bicchiere, per imparare ad elevare lo stile della tavola grazie a consigli da mettere subito in pratica.

A completare l’evento, finger food della tradizione italiana in abbinamento a tre vini.

Audaci, straordinarie, ordinarie e appunto, intrepide: sono così le donne che venerdì 23 febbraio racconterà Laura Donadoni, scrittrice, giornalista e wine educator, con il libro Intrepide, vite di imprenditrici, vignaiole, enologhe.

Durante la serata alcune produttrici racconteranno la loro storia attraverso la degustazione di tre vini in abbinamento a finger food della tradizione.

a Venezia, vini naturali a tutto rock, l’universo del bicchiere e racconti di donne, vino e libertà sono i protagonisti di Enologismi ai _docks_ cantieri cucchini di San Pietro di Castello nei giorni 2, 4 e 23 febbraio.

con Enologismi, a Venezia il vino incntra l’arte e la storia

Oltre agli eventi dedicati al vino, è tutto pronto anche per la seconda edizione di #GrappaTrentinoLovers, l’appuntamento dedicato alla grappa del Trentino in programma dal 10 al 12 febbraio a Palazzo Scopoli (la Casa del Cibo) di Tonadico, nel cuore della Valle di Primiero.

Promosso dalla Strada dei Formaggi delle Dolomiti in collaborazione con l’Istituto Tutela Grappa del Trentino, l’evento è nato con l’obiettivo di far crescere la conoscenza della grappa col Tridente in un periodo in cui la valle è ricca di turisti che in questo periodo sono presenti per le attività invernali.

Un’occasione per conoscere storia, qualità e tradizione racchiuse nella grappa trentina.

Insieme a un esperto, sarà offerta la possibilità di spaziare tra le tante etichette che riportano il marchio del Tridente, il sigillo di garanzia per certificare la grappa nata e prodotta in Trentino secondo il rigido disciplinare.

Grappe giovani e invecchiate accompagnate dai caratteristici prodotti locali come i crostoli trentini, il cioccolato e i biscotti artigianali della Pasticceria Lucian o da una selezione di formaggi del Caseificio di Primiero, ma anche grappe protagoniste di un aperitivo con cocktail a base di Grappa del Trentino abbinato al “sushi trentino” a cura del Ristorante Il Caminetto.

Tra le due giornate di degustazione una cooking class per realizzare un regalo speciale per San Valentino, con tanto di assaggio di grappa trentina, insieme a Silvia Colletto, cuoca professionista e food blogger.

Elisa di Erborì racconterà invece le erbe di montagna con un laboratorio dedicato.

Inoltre, sabato e lunedì, attività pensate anche per i più piccoli con fate ed elfi che impegneranno i bambini al seguito degli appassionati a creare una maschera di carnevale con materie prime provenienti dal bosco.

Oltre agli eventi dedicati al vino, è tutto pronto anche per la seconda edizione di #GrappaTrentinoLovers, l’appuntamento dedicato alla grappa del Trentino in programma dal 10 al 12 febbraio a Tonadico (Tn)

a Tonadico (Tn) protagoniste le grappe trentine (foto Roberto De Pellegrin)

Consigliati